Dal 14 al 16 giugno scorsi, presso l’Etrong International Exhibition & Convention Center di Pechino, la fiera All In Caravanning 2019 ha superato tutte le aspettative ed è riuscita a migliorare i risultati record dell’anno scorso. Le aree espositive interne ed esterne hanno occupato 37.000 metri quadrati, con oltre 200 marchi provenienti da 22 Paesi, il 48% dei quali erano espositori internazionali.

La mostra ha attirato oltre 24.000 visitatori da Hong Kong Sar, da Taiwan, Germania, Francia, Australia, Italia, Canada, India, Mongolia, Corea del Sud, Giappone e altri Paesi, registrando un aumento dell’8% rispetto alla precedente edizione. Sono stati presentati circa 500 camper di vari tipi e marchi, a dimostrazione di un mercato in forte espansione. “Alla prima edizione nel 2012, All In Caravanning è stata una manifestazione che ha portato un argomento nuovo e a molti cinesi sconosciuto.

L’aumento del numero di visitatori è una chiara indicazione del grande interesse per le vacanze in camper e caravan in questo Paese: le vendite hanno superato le aspettative” ha dichiarato Wolfram N. Diener, amministratore delegato della Messe Düsseldorf GmbH. “Il mercato cinese del caravanning è in crescita e si prevede possa incrementare ancora nei prossimi mesi”.

I marchi espositori di camper e roulotte sono riusciti a chiudere molti contratti proprio durante la fiera, tanto che la maggior parte degli espositori ha riportato risultati di vendita eccezionali. AIC continua a lavorare al fine di  portare potenziali clienti con elevato potere d’acquisto e d’interesse per il settore a visitare la fiera. Anche gli stand dedicati agli accessori hanno acquisito grande popolarità. Vari espositori hanno lanciato prodotti innovativi, tra i quali elettrodomestici, mobili per cucina e bagno, campeggio e altro per il miglioramento della vita del mezzo e nel mezzo e  il pubblico li ha accolti positivamente dimostrando grande interesse.

Le conferenze hanno visto esperti sul tavolo dei relatori atti a condividere conoscenze e competenze a livello internazionale. In incontri interessanti e di alto livello si è discusso della situazione attuale e delle tendenze future del settore. E’ stata la prima conferenza del settore svoltasi in Asia, nella quale i rappresentanti  – più di 800 – dei vari Paesi sono stati invitati a impegnarsi in dialoghi di confronto. Attraverso conferenze e incontri, importanti protagonisti dell’industria e delle associazioni sono stati in grado di scambiarsi informazioni su vari aspetti.

Circa 3.000 famiglie hanno visitato l’AIC quest’anno, rendendo “AIC Kids Club” e “AIC Outdoor Club” le aree più vivaci. Queste giovani coppie con bambini hanno dimostrato molto interesse per i viaggi in camper e in roulotte. L’AIC è diventato il punto di partenza per entrare in contatto e sperimentare questo stile di viaggio, ma anche di vita. “L’atmosfera all’Exhibition & Convention Center è stata eccezionale e abbiamo accolto molte famiglie con bambini. Siamo particolarmente lieti che il nostro nuovo concetto di intrattenimento sia andato così bene”, ha dichiarato Stefan Koschke, Global Head Caravanning & Outdoor.

Uno degli eventi più popolari è stato l’AIC Dream Tour dei viaggiatori Kostya Abert (Germania) e Zhang Guangzhi (Cina). I loro affascinanti racconti con descrizioni di paesaggi magnifici e aneddoti interessanti relativi ai viaggi in roulotte da loro intrapresi hanno davvero emozionato parecchi visitatori. Anche AIC Starter World, che si è tenuto per la prima volta, ha riscosso un notevole successo: gli esperti hanno fornito consigli pratici relativi ai vari tipi di veicoli, percorsi di viaggio, equipaggiamento o tecnologia.

Marius Berlemann, direttore generale di Messe Düsseldorf (Shanghai) Co Ltd, ha spiegato come l’ottava edizione di AIC abbia raggiunto risultati eccezionali e si è dichiarato soddisfatto dal successo che ha persino superato le sue aspettative. Il settore cinese dei camper, delle caravan e dei campeggi sta avanzando con una crescente domanda del mercato e sta offrendo potenziali enormi. Il direttore crede che la fiera sia pronta per affrontare le sfide dei prossimi anni. Con il supporto di tutti i partner, della fiera “consociata” Caravan Salon e di varie associazioni internazionali, è convinto come questo evento sia destinato a diventare la manifestazione del caravanning numero 1 in Asia.