Le quattro nuove bandiere arancioni sono state premiate al Salone del camper

La Bandiera arancione, marchio di qualità turistico-ambientale, è stata pensata dal punto di vista del viaggiatore e della sua esperienza di visita, viene assegnata alle località che non solo godono di un patrimonio storico, culturale e ambientale di pregio, ma sanno offrire al turista un’accoglienza di qualità, ed è uno strumento di valorizzazione del territorio. In questo il veicolo ricreazionale si inserisce a pieno titolo in qualità di mezzo ideale per raggiungere le località arancioni. 

Sono circa cinquanta le aree attrezzate distribuite nelle venti regioni Italiane e realizzate grazie al Bando “I Comuni del Turismo in Libertà” 2019 indetto da APC – Associazione Produttori Caravan e Camper, in collaborazione con Anci – Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, Federterme, Federparchi, FEE e Touring Club Italiano – Comuni delle Bandiere Arancioni e ormai giunto alla diciottesima edizione.

Quest’anno l’iniziativa ha registrato un nuovo boom di adesioni: sono state infatti oltre 110 le amministrazioni locali che hanno partecipato e i cui progetti sono stati analizzati minuziosamente dalla giuria. Quattro i Comuni vincitori, ciascuno dei quali si è aggiudicato il premio di 20.000 euro messi a disposizione da APC.

Per la categoria “Nord Italia” il premio è stato assegnato al comune di Cesenatico (FC) premiato per le sue caratteristiche di località balneare dal turismo importante e in una posizione assolutamente favorevole, tra Rimini e Ravenna, in piena Riviera Romagnola.

Castiglion Fiorentino (AR) vince per il “Centro Italia” grazie al suo progetto e alle sue attrazioni che lo rendono un borgo conservatore delle bellezze di influenze prima etrusche e poi romane.

La categoria “Sud e Isole” vede vincitore il comune di Tempio Pausania (SS) che, oltre al prospetto per l’area di sosta, ha presentato anche un importante piano attrattivo tra le valli che lo circondano, gli scorci dei monti di Aggius e le campagne tipiche della Gallura.

Nella sezione “Ristrutturazione e implementazione”, dedicata a tutti i Comuni che intendano introdurre migliorie e ristrutturare l’area di sosta sul proprio territorio, per renderla più fruibile, ha primeggiato Casciana Terme Lari (PI). Il pittoresco borgo sulle colline senesi ha trionfato grazie allo scenario ideale per gli appassionati del turismo in libertà.

La premiazione dei comuni vincitori del Bando “I Comuni del Turismo in Libertà 2019” ha avuto luogo, come da tradizione, nella cornice del Salone del Camper.