Ciarsons in Festa non il 2 ma il 9 giugno

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Sutrio è un paesino friulano situato sull’antica via Iulia Augusta.

Caratteristiche del luogo sono le tipiche case in pietra e le vie strette e lastricate.

Tante sono le tradizioni locali peculiari di questo borgo. Una fra tutte sono i Cjarsons, famosi ravioli ripieni, tipici della Carnia.

Secondo la leggenda, la ricetta fu donata a una donna da un folletto dispettoso sorpreso a rubare la panna del latte appena munto. Le varianti di questa prelibatezza sono innumerevoli: si dice che ogni massaia, ogni famiglia abbia la propria ricetta. Dei gastronomi locali hanno fatto delle ricerche e trovato almeno 50 versioni diverse che vanno dal dolce a salato.

Ingredienti principali dei Cjarsons sono farina e uova da abbinare a patate, spinaci, mele, uvetta, mentuccia e a uno smisurato uso di spezie. Ricotta affumicata e burro fuso fanno parte del tocco finale della preparazione. Domenica 2 giugno è quindi a Sutrio che si terrà la festa dei Cjarsons.

A partire dalle 10 del mattino passeggiando per le vie del paese avrete la possibilità di degustare le diverse proposte di questo piatto tradizionale.

Dieci saranno le località della Carnia coinvolte che vi presenteranno dieci interpretazioni diverse dei Cjarsons in un percorso gastronomico immancabilmente accompagnato da vini friulani.

La festa, inizialmente programmata per il 2 giugno, come scritto sulla rivista di maggio, è stata successivamente prorogata la 9 giugno. Ci scusiamo con i lettori.

www.prolocosutrio.com

Ultime News

Ultimi Veicoli

Le Riviste

È possibile acquistare la rivista Caravan e Camper Granturismo tutti i mesi in formato cartaceo, oltre che nel formato digitale su Magzter o Zinio.

 

GS Guida alla Sosta Italia cartacea dal 2000 è venduta in edicola, annualmente aggiornata da fine giugno a fine agosto.

 

È acquistabile durante le fiere di settore presso lo stand MAG Editori oppure richiedendone copia direttamente alla redazione o ancora online sempre su Magzter o Zinio.