Red carpet al Salone del Camper che ha chiuso domenica la sua ottava edizione con circa 132 mila visitatori. Una crescita del 4,3 % rispetto al 2016 che consolida e rafforza ulteriormente l’appuntamento di Fiere di Parma e APC – Associazione Produttori Caravan e Camper, oggi già secondo d’Europa.

Per nove giorni Parma è stata vetrina dell’eccellenza della produzione italiana ed internazionale di veicoli ricreazionali che hanno attratto un pubblico profilato che ha potuto scegliere, in 120 mila mq, tra 700 veicoli e oltre 300 aziende. Uno sviluppo, in termini di proposta, ben illustrato dal numero delle aziende espositrici: 277 nel 2015, 285 nel 2016.

“L’interesse per il nostro settore – ha commentato Simone Niccolai, Presidente di APC – è stata ampiamente dimostrata da quest’ultima edizione del Salone del Camper: ottima l’affluenza, capace di superare addirittura quella dello scorso anno già da record, numerose le novità dei veicoli esposti ma soprattutto tanto l’entusiasmo da parte di tutti, dei produttori, dei concessionari e dei visitatori, un entusiasmo che attendevamo e che deve essere interpretato come preludio alla netta ripresa del mercato e di una modalità turistica oramai ben compresa da molti.”