Il nuovo provvedimento semplifica le procedure per l’installazione dei ganci di traino velocizzando i tempi di attesa.

Sulla Gazzetta Ufficiale è stato recentemente pubblicato un provvedimento che prescrive alcune semplificazioni, fra le quali la decadenza delle operazioni di visita e prova del gancio traino installato sull’auto, per cui non sarà più necessario recarsi con il veicolo presso le sedi territoriali della Motorizzazione Civile per questa operazione. Permane tuttavia l’obbligo di trascrivere sulla Carta di Circolazione il montaggio del gancio traino, presentando una dichiarazione di esecuzione a regola d’arte da parte di una delle officine accreditate dal Ministero dei Trasporti, allegando la certificazione di origine dei componenti installati o, se previsto, un certificato di omologazione.
Gancio di trainoSi tratta di un’importante semplificazione alle procedure che, soprattutto se gestite su piattaforma informatica, potranno accorciare in modo significativo i tempi intercorrenti tra l’installazione e l’autorizzazione all’utilizzo concreto del dispositivo. Tempi di attesa che talvolta potevano protrarsi anche di alcuni mesi. La procedure si semplificano e si velocizzano, ma l’obbligo di utilizzo di dispositivi certificati e l’esecuzione del montaggio da parte di professionisti qualificati per questo tipo di installazione sono elementi di garanzia della massima sicurezza di marcia con la caravan al traino.

Con questo provvedimento un piccolo tassello va ad aggiungersi a favore della caravan, alla sua diffusione e alla facilità di utilizzo, a favore di un modo di viaggiare e fare vacanze libero e indipendente, a contatto con la natura e i paesaggi, sicuro e affidabile.