È in libreria da poche settimane “Guida sentimentale per camperisti” di Erica Barbiani, un racconto leggero e scorrevole che vi terrà compagnia in una sera d’inverno a bordo del vostro veicolo.

La trama. Giuliano, da poco abbandonato dalla moglie, decide di dare uno scossone alla sua vita e a quella dei suoi due figli: acquistare un camper e unirsi a una carovana di otto mezzi guidata da Eros, un improbabile accompagnatore. Il gruppo, composto da altrettanti improbabili nuclei familiari, si appresta ad attraversare i Balcani per giungere ad Atene in tempo per i fuochi d’artificio di Capodanno. Fin qui niente di strano. Un normale viaggio di gruppo in camper. Ma a far parte della comitiva, oltre al triste e prevedibile Giuliano, ci sono  anche una viaggiatrice solitaria, una coppia di giovani formata dalla guida per condividere il noleggio del mezzo; una famiglia in roulotte la cui madre stenterà a metter piedi fuori dal mezzo in quanto assorta nella lettura di un giallo nordico; una mamma single accompagnata dal figlio adolescente al volante di un vecchio Volkswagen e una donna russa assieme alle figlie a bordo di un mezzo sovietico simile a un carro armato in attesa di essere raggiunta dal marito. E se a tutti loro aggiungete Tito e Agnese, anziani a bordo di un lussuoso prototipo albanese che dichiarano di aver vinto a una strana lotteria, che faranno un’inquietante scoperta all’interno del loro freezer.

Quella che per tutti avrebbe dovuto essere una tranquilla vacanza di Capodanno si trasformerà presto in un’avventura epica, adrenalinica e ricca di imprevisti e colpi di scena. Un libro vivace, allegro e insolito da regalare o regalarsi, per Natale.