La caravan in viaggio: 8 consigli utili

Sulle strade con la caravan in viaggio ha sempre significato lunghe distanze.

Il termine stesso richiama le antiche carovane che percorrevano le vie del mondo. Questa attitudine si ritrova anche i molti caravanisti di oggi. La caravan in viaggio si adatta a molti percorsi sia per raggiungere mare o montagna, ma anche agli itinerari verso mete lontane. Le lunghe distanze si legano in gran parte alla marcia in autostrada, anche se la caravan in viaggio utilizza anche la viabilità ordinaria o le strade di montagna.

8 consigli di Paolo Mattei in viaggio con la caravan in viaggio:

  1. Mantenere la dovuta attenzione.
  2. Rispetto alla guida della sola auto, trainare una caravan cambia completamente il modo di interagire con la strada e con il traffico: si è alla guida di un veicolo lento e di conseguenza il comportamento dovrà essere adeguato.
  3. Affrontare con calma qualsiasi situazione
  4. Usare la massima prudenza
  5. Mai dimenticare di avere la caravan al traino.
  6. Mai manovre troppo strette. O prima di affrontare un sottopassaggio troppo basso avrebbe conseguenze spiacevoli per il nostro bel rimorchi
  7. E’ necessario controllare sempre quanto succede alle spalle della caravan durante la marcia, nella manovra di immissione nella corsia e soprattutto quando si viene sorpassati da un veicolo più veloce.
  8. Il costante controllo di quanto accade alle spalle, gli spostamenti di corsia veloci ma senza scatti, la segnalazione puntuale e anticipata con gli indicatori di direzione di qualsiasi manovra consentiranno una marcia sicura e riposante.

In autostrada:

  1. Per usare l’autostrada è ideale dotare l’auto del Telepass. Questo dispositivo consente di non perdere tempo a inserire la carta di credito o le banconote nella fessura calcolando di mantenersi lontani a causa della maggiore larghezza della caravan rispetto all’auto.
  2. La società che gestisce Telepass fornisce un dispositivo valido anche per i viaggi all’estero – Francia, Spagna e Portogallo – dove sono presenti le barriere per il pedaggio.
  3. Colpi di vento in uscita dalle gallerie oppure in prossimità in marcia con veicoli ingombranti, quali autobus ed autoarticolati,  possono produrre turbolenze percepibili alla guida.

Si tratta comunque di aspetti sempre meno importanti. Le caravan attuali sono equipaggiate con telai di alto livello. Ammortizzatori e sospensioni sono dotate di geometrie che garantiscono in qualsiasi situazione stabilità ed elevati margini di sicurezza, ma senza mai dimenticare che la prudenza è l’elemento fondamentale.

Sulla viabilità ordinaria:

Anche sulla viabilità ordinaria la guida con la caravan al traino non comporta particolari complicazioni, se non l’attento controllo degli ingombri maggiori rispetto all’auto.

  1. La caravan è più larga, ma in poco tempo si acquisisce l’abitudine a tenersi al centro della carreggiata e diviene istintivo tenere la corretta distanza dal ciglio destro e dalla mezzeria stradale
  2. Affrontare curve e rotonde senza chiudere le traiettorie.
  3. Un elemento da tenere sotto controllo è l’altezza della caravan, circa 2,60 metri, che la espone a tettoie, pensiline, rami sporgenti, una minaccia concreta dell’integrità della carrozzeria.

La caravan in viaggio sulle strade di montagna:

Anche le strade di montagna, le più tortuose o con i tornanti non sono un problema, allargando quanto possibile prima di affrontarli, si percorreranno agevolmente in piena sicurezza.

L’esperienza di guida ci confermerà quanto il nostro convoglio sia più agile di quanto le dimensioni possano suggerire.

Tutto facile con la caravan quindi? Non tutto, ma nulla si dimostra particolarmente difficile.

Queste regole e i consigli sono gli ingredienti per viaggi dove prevale la serenità.

 

 

Le Riviste

È possibile acquistare la rivista Caravan e Camper Granturismo tutti i mesi in formato cartaceo, oltre che nel formato digitale su Magzter o Zinio.

 

GS Guida alla Sosta Italia cartacea dal 2000 è venduta in edicola, annualmente aggiornata da fine giugno a fine agosto.

 

È acquistabile durante le fiere di settore presso lo stand MAG Editori oppure richiedendone copia direttamente alla redazione o ancora online sempre su Magzter o Zinio.