Banksy è un artista e writer inglese la cui identità rimane tuttora nascosta ed è considerato uno dei maggiori esponenti della Street Art contemporanea.

Il Mudec di Milano dedica ai suoi lavori un progetto espositivo a cura di Gianni Mercurio, visitabile fino al 14 aprile. Le opere di Basnky trattano argomenti universali come la politica, la cultura e l’etica.

La mostra “A Visual Protest. The Art of Banksy” esporrà circa un’ottantina di lavori dell’artista tra dipinti e prints – edizioni limitate a opera del writer – corredati da oggetti, fotografie, video e circa 60 copertine di vinili e cd musicali da lui disegnati.

Saranno inoltre esposti anche una quarantina tra litografie, adesivi, magazine e flyer promozionali realizzati dall’artista.

La mostra si articolerà in diverse sezioni che avranno lo scopo di presentare, oltre alle opere di Bansky, anche il contesto nel quale esse sono nate e di far comprendere la collocazione dell’artista nel quadro più generale della storia dell’arte contemporanea.

L’allestimento, suddiviso per temi, affronterà quindi argomenti cari a Bansky come il tema della ribellione, quello dei “giochi” di guerra e della resistenza e il tema del consumismo.

Infine, la figura di Bansky sarà presentata anche attraverso un documentario, a cura di Butterfly Art News, che tratteggerà la storia e l’approccio artistico di questa emblematica figura contemporanea.

www.mudec.it