Lippert Components Inc. (“LCI”), fornitore di componenti per il primo impianto di alcuni dei principali produttori di veicoli ricreazionali e per l’after-market, ha annunciato la decisione di non partecipare al Caravan Salon 2020 di Düsseldorf, in Germania, così come a tutte le altre fiere europee.

Questa decisione si estende anche a Polyplastic, recente acquisizione di LCI, fornitore di finestre in acrilico per l’industria europea dei veicoli ricreazionali.

Michele Checcucci, Ceo di RV Europe, e Jan Peter Veeneman, Ceo di Polyplastic, hanno dichiarato che è stata una decisione molto difficile da prendere. La scelta di rinunciare ai prossimi eventi fieristici è stata condivida sia dal quartier generale nordamericano sia da quello europeo.

Le motivazioni e le alternative

La priorità sta nel mettere al primo posto la salute dei membri del team. Con l’incertezza generata dalla pandemia, tuttora in corso, il gruppo ha ritenuto sbagliato assumersi rischi per la salute ritenuti non necessari in questo momento.

Il team  ha deciso di creare una vetrina virtuale di prodotti attraverso la quale offrire a clienti e media una serie di tour con presentazioni online. La data di attivazione di questo servizio deve ancora definita.

Michele Checcucci ha affermato che LCI è entusiasta di offrire questa possibilità ai clienti che desiderano entrare in contatto con l’azienda. La vetrina virtuale permetterà di scoprire i nuovi prodotti non appena disponibili senza dover attendere un evento fieristico.

L’emergenza Covid 19, ha aggiunto, non ha fatto altro se non accelerare i tempi di un progetto, quello della vetrina virtuale appunto, che era già nei programmi aziendali da diverso tempo.