Anche quest’anno si prevede una Pasqua all’’insegna del turismo in libertà, complici i segnali di netta ripresa che hanno interessato il settore nel 2016 e un inizio di 2017 ancora in positivo. Le stime di APC –- Associazione Produttori Caravan e Camper dicono che saranno infatti circa 350.000 gli italiani e 150.000 gli stranieri che quest’anno sceglieranno questa tipologia di vacanza per le vacanze pasquali e per i ponti del 25 aprile e 1° maggio, puntando soprattutto sui borghi nascosti e sulle realtà museali più piccole, patrimonio prezioso del ricchissimo panorama culturale del nostro Belpaese.

Ecco, secondo ’APC, la top ten dei migliori itinerari per i prossimi ponti:

Brunico e Plan de Corones (Bolzano) con il “Messner Mountain Museum”, circuito museale dell’’alpinista Reinhold Messner disegnato anche dall’’archistar Zaha Hadid e oggetto di un articolo sul numero di maggio della nostra rivista

Città di Castello (Perugia) e la Fondazione Burri a Palazzo Albizzini, edificio di impronta rinascimentale con una ricca collazione di circa 130 opere (pittura, scultura, grafica, bozzetti per scenografie e teatri) del celebre artista umbro

Asolo (Treviso), con escursione al Museo Canova di Possagno e visita alla Gipsoteca Canoviana, la raccolta di modelli in gesso, bozzetti in terracotta e marmi del celebre artista

Castello di Barolo (Cuneo) per visitare il “WiMu – Museo del vino”, spazio espositivo storico, artistico e multimediale dedicato al vino, con possibilità di wine tasting delle specialità locali

Cortona (Arezzo), principale centro culturale e artistico della Val di Chiana, noto per il MAEC – Museo dell’Accademia Etrusca e della città di Cortona

Matera e i suoi “sassi”, autentico museo a cielo aperto, nonché capitale europea della cultura 2019

Urbino e la Galleria Nazionale delle Marche, all’interno del Palazzo Ducale, con capolavori di Piero della Francesca e Raffaello

Piazza Armerina (Enna) e la sua Villa romana del Casale, antica abitazione romana celebre per i suoi mosaici e per l’ingresso monumentale. Patrimonio Unesco dal 1997.

La provincia di Barletta-Andria-Trani con il maestoso Castel Del Monte, fortezza del XIII secolo fatta costruire dall’imperatore Federico II e patrimonio Unesco dal 1996

Bergamo e l’Accademia Carrara, pinacoteca nonché accademia di belle arti con, al suo interno, circa 1800 dipinti tra cui Mantegna, Canaletto, Raffaello, Botticelli e Bellini.
Sempre secondo gli studi di APC, con l’’arrivo della primavera e la voglia di stare all’aria aperta l’’utenza tipo che trascorrerà a bordo di un camper le prossime vacanze pasquali è costituita prevalentemente da famiglie di 4 persone (32%), di età compresa tra i 30 e i 50 anni, con 1 o 2 figli, che trovano questo genere di vacanza estremamente conciliante per costi, sicurezza, tranquillità e comodità. Al secondo posto (26%) troviamo le coppie senior, di età compresa tra i 46 ed i 65 anni, che prediligono i veicoli ricreazionali per l’opportunità che questa soluzione offre di sentirsi sempre e ovunque come se si fosse “a casa propria”. In terza posizione (17%) si collocano infine piccoli gruppi di amici, tre o quattro persone, che sposano questa vacanza come il modo migliore per condividere un’esperienza di viaggio con un occhio al portafoglio.

“I numeri parlano da soli: sempre più persone utilizzano il camper per scoprire l’’Italia e per andare in vacanza –- commenta Simone Niccolai, neo-Presidente di APC – – tra italiani e stranieri sono stati quasi 8 milioni e mezzo i turisti che l’anno scorso sono venuti nel nostro Paese in camper e caravan e, anche in questi primi mesi del 2017, il trend è positivo, segno che la crisi degli anni scorsi è ormai alle spalle. Per il weekend lungo di Pasqua e per i ponti del 25 aprile e 1° maggio in molti sceglieranno il Turismo in Libertà, per  visitare borghi e bellezze nascosti della nostra splendida Penisola.”