Si è tenuta a Parma, durante l’edizione del Salone del Camper da poco conclusa, l’assemblea dei presidenti dell’Unione Club Amici, Federazione Nazionale dei Campeggiatori, della quale dal 1996 è Presidente Nazionale Ivan Perriera.

La sala gremita ha partecipato al dibattito che ha toccato temi quale la gestione turistica dei territori, lo sviluppo del settore, il coinvolgimento dei comuni sottolineando tra le altre cose, la ricchezza che il turismo in libertà concorre a offrire ai comuni senza costringere le amministrazioni comunali a grandi investimenti o cementificazioni selvagge.

È sufficiente la disponibilità di un’area adeguatamente attrezzata che si differenzi dai normali parcheggi affinché i territori siano in grado di accogliere i veicoli ricreazionali che raggiungendo in questo modo anche quei comuni magri piccoli e quindi poveri di strutture alberghiere ma ricchi di cultura.

Ai 118 rappresentanti delle organizzazioni aderenti all’assemblea si sono uniti numerosi ospiti e, tra questi, alcuni sono stati premiati per il concreto contributo offerto nello sviluppo e sostegno del settore.

Ecco che oltre a Giorgio Concina, direttore della nostra rivista, hanno ricevuto l’ambito riconoscimento Massimo Vanni, Laika Caravans, Dimitri Zambernardi, presidente Assofficina, Luca Stella, direttore Newscamp e Claudio D’Orazio, titolare dell’omonima assicurazione.

Era presente all’assemblea anche il Presidente della Pro Loco di Campi (Comune di Norcia), Roberto Sbriccoli, che ha presentato il progetto di rilancio del proprio territorio, duramente colpito dal sisma, denominato “BacktoCampi”.

Il presidente Ivan Perriera si è dichiarato soddisfatto dell’incontro e con l’occasione ha esposto il suo pensiero secondo il quale l’Italia sta affrontando con ritardo lo sviluppo di un settore tra i più attivi nel comparto del turismo.

20www.unioneclubamici.com