I capolavori di uno degli artisti più importanti del ventesimo secolo approderanno al Mudec di Milano.

È qui che verrà allestita la mostra Roy Lichtenstein. Multiple Visions, che sarà visitabile dal 1° maggio all’8 settembre.

Del grande maestro americano saranno presenti circa 100 opere tra stampe anche di grande formato, sculture, arazzi, editions – provenienti da prestigiosi musei ma anche da collezioni private europee e americane – video e fotografie.

Curata da Gianni Mercurio e promossa dal Comune di Milano-Cultura e da 24 ORE Cultura-Gruppo 24 ORE, l’esposizione indagherà il lavoro di decostruzione e ricostruzione dell’immagine fatto da Roy per rielaborare in chiave pop anche elementi confluiti da diverse culture: dalla nascita degli Usa al Far West, dalle espressioni etnografiche degli indiani d’America alla cultura pop del secondo dopoguerra, dalla cultura artistica europea allo spirito contemplativo dei paesaggi orientali.

La mostra verrà organizzata secondo un percorso tematico che sottolineerà l’evoluzione del lavoro di Lichtenstein rispetto alla riproducibilità meccanica dell’opera d’arte, fonte di ispirazione e tema molto importante nei lavori dell’artista.

www.mudec.it