A tre mesi dall’apertura, che avrà luogo il prossimo 8 settembre – fino al 16 – a Parma il Salone del Camper, organizzato dalle Fiere di Parma in collaborazione con APC – Associazione Produttori Caravan e Camper, è già sold out. 140.000 metri quadrati di superficie espositiva, quattro padiglioni, occupati da 160 aziende che diventeranno per l’Italia e per il mondo il luogo di incontro fra le più importanti e innovative aziende del settore e gli appassionati del turismo in libertà. Confermano la partecipazione al salone marchi storici come Laika, Arca, Adria, Carthago, Roller Team, Fendt, Elnagh, Font Vendome, Mobilvetta, Etrusco e Mclouis o colossi del calibro di Fiat,Volkswagen, Hymer e Trigano. Accanto, new entry di assoluta eccellenza a cominciare da Mercedes Benz Italia fino a Mondo Pick-Up, passando per Autostar ed Eurocaravanning Gmbh & Co Kg.  Un format consolidato che ha nelle proprie corde la capacità di innovarsi, andando sempre più a soddisfare le esigenze di un’ampia platea di appassionati del turismo in libertà (come ricordiamo nella precedente edizione i visitatori erano stati circa 132.000), proponendo il meglio di veicoli ricreazionali, di componenti, accessori e allestimenti personalizzati, realizzati dalle più importanti case costruttrici, italiane ed estere. Nasce nel segno dell’ottimismo la nona edizione del Salone del Camper di Parma rappresentato da un lato, dalla vitalità di un settore in espansione (immatricolato in Italia circa + 20% vs 2016, produzione +43,4%) dall’altro dai dati sull’andamento del turismo in Italia. Nel 2017 il numero complessivo di viaggi-vacanza effettuati dai turisti residenti in Italia è stato pari a 60 milioni e 643.000 (+2,3% rispetto al 2016). Inoltre, i dati forniti da Banca d’Italia rafforzano quanto già comunicato dall’Istat: lo scorso anno sono stati oltre 58 milioni i turisti stranieri che hanno scelto l’Italia come meta delle proprie vacanze, facendo registrare un significativo +11,8% con un fatturato generato di quasi 37 miliardi di euro (+8,4%). Una crescita di cui beneficia anche il turismo in libertà tendenzialmente in linea con il movimento internazionale complessivo.

Sta tutto nel claim del salone – Vai dove ti porta il cuore –  la dimensione del movimento che il veicolo ricreazionale evoca, assecondando le esigenze del viaggiatore “moderno”, orientato non tanto alla ricerca della destinazione da raggiungere, quanto al desiderio di vivere situazioni uniche in luoghi inconsueti, anche durante il viaggio, e in un rapporto più stretto con la natura e la cultura artistica e gastronomica del territorio. L’appuntamento di Fiere di Parma ripropone agli appassionati del turismo in libertà anche la sezione Percorsi e Mete, che abbina la dimensione esperienziale del viaggio  turistico alla valorizzazione del territorio e la sezione Tenda & Tende, un’area avventura dove si troveranno tende da albero per giovani Indiana Jones, ma anche proposte per chi ama spostarsi con la famiglia. Spazio infine alla sperimentazione “su strada” grazie ai test su nuovi modelli di caravan e camper da provare nell’apposita area.

www.salonedelcamper.it