La riduzione dell’impatto ambientale è da sempre una priorità per il Gruppo Teleco, costantemente alla ricerca di soluzioni che migliorino l’eco-sostenibilità dei suoi prodotti e che rendano più green anche la vita a bordo di camper e caravan.

Così è stato, per esempio, quando ha lanciato i generatori di corrente a 12 Volt alimentati a GPL (TG 480 e TG 600) e così accade anche per il grande impegno della società nel campo del fotovoltaico, un settore dove l’azienda molto ha investito e continua a investire, per esempio con il nuovo caricabatteria TBC3i Pro che include un regolatore di carica con tecnologia MPPT.

Nel 2020 il gruppo con sede in Italia fa un ulteriore passo in avanti, distinguendosi dall’offerta attualmente presente e adottando per tutti i suoi condizionatori la nuova generazione di gas refrigerante R32. L’impiego di questo gas garantisce elevate performance con un impatto ambientale minore rispetto ad altre soluzioni. Il nuovo R32 ha un valore ODP (Potenziale di Eliminazione dell’Ozono) pari a zero, ma presenta anche altri vantaggi.

L’indice GWP (Global Warming Potential) passa da 1774 del gas R407C a 675, cioè circa la metà. Questo significa ridurre di circa il 70% il potere di inquinamento ambientale rispetto ai gas utilizzati fino ad ora. L’offerta di condizionatori Teleco/Telair si articola sulle gamme e-Van, Dualclima e Silent con sette modelli in catalogo.

Tutti sono dotati di pompa di calore e hanno potenze di raffreddamento che vanno da 1,7 kW fino a 3,10 kW, così da garantire un condizionatore correttamente dimensionato per qualsiasi tipologia di veicolo ricreazionale: dal piccolo van con la serie dedicata e-Van ai prodotti di dimensioni medie con i Dualclima e Silent fino ai maxi motorhome con il potente Dualclima 12400H.