Sette mesi dopo l’acquisizione di Hymer da parte di Thor Industries, Inc., Bob Martin, CEO Thor, e Martin Brandt, CEO Erwin Hymer Group, hanno presentato la loro visione di un futuro condiviso al Caravan Salon 2019 a Düsseldorf per la prima volta. Il più grande gruppo manifatturiero mondiale di veicoli ricreazionali definisce tre questioni che stanno guidando il suo orientamento strategico: la responsabilità sociale (derivante dalla sua posizione di leader nel mercato), la digitalizzazione (la più importante tecnologia futura) e l’aspirazione nei confronti dei clienti con prodotti e servizi innovativi.
“I due manager sono rimasti sorpresi da quanto siano simili”, ha affermato Bob Martin. Martin Brandt, ha aggiunto che la visione comune consentirà alle persone di tutto il mondo di vivere esperienze uniche di svago e mobilità, usando la forza del mercato per creare situazioni vantaggiose per tutti.

Con una quota di mercato di circa il 46,4% per le caravan e circa il 35,5% per i camper, la società è l’unico gruppo manifatturiero con un portafoglio marchi completo su entrambe le sponde dell’Atlantico. I due amministratori delegati sono convinti che questa posizione di forza abbia anche una responsabilità speciale: l’industria, i fornitori e i dipendenti. L’azienda pone grande enfasi nel garantire che le economie di scala offrano il massimo beneficio per tutti.
In termini di responsabilità sociale, anche le future decisioni aziendali saranno maggiormente influenzate dagli aspetti ambientali.

Martin Brandt: “Come industria, beneficiamo dell’integrità del mondo naturale. Tuttavia, questo non è l’unico motivo per cui dobbiamo fare di più per proteggere la natura in futuro. Al Caravan Salon 2019 abbiamo mostrato nuovi approcci come come Globevan e.Hybrid di Dethleffs, il primo camper ibrido plug-in pronto per la produzione, nonché il concept studio Vision Venture del nostro marchio principale Hymer, sviluppato in stretta collaborazione con Basf e che apre nuovi orizzonti con materiali naturali e tecnologie ad alta efficienza energetica. In tal modo, stiamo anche rispondendo a una tendenza che vede sempre più clienti impegnarsi per uno stile di vita sostenibile per il caravaning e che vogliono prendere le distanze dal turismo di massa “.

Sebbene Thor e il Gruppo Erwin Hymer condividano valori simili, i mercati del Nord America e dell’Europa differiscono per molti aspetti. Si prevede che un maggiore trasferimento di conoscenze creerà sinergie, consentendo ai clienti nordamericani di beneficiare del know-how del Gruppo Erwin Hymer in camper e veicoli urbani. Per sfruttare il crescente potenziale di questo mercato il Gruppo Erwin Hymer ha lanciato il marchio Crosscamp nell’aprile 2019. Sviluppato congiuntamente con il partner Toyota, Crosscamp si rivolge a quei clienti prevalentemente urbani alla ricerca di un veicolo che funga da camper compatto sia per i viaggi di fine settimana sia per un multifunzionale autista quotidiano.

Bob Martin: “Vediamo un potenziale crescente per questa categoria di prodotti in Nord America. L’anno scorso la comunità di camper è cresciuta di 1,4 milioni di famiglie. Questi tornano spesso alle origini del camper e a preferire uno stile di vita che comporti meno sforzi offrendo al contempo più avventura e qualità esperienziale “.
L’amministratore delegato di Thor desidera inoltre attingere al know-how europeo nel design leggero e all’esperienza nel telaio della controllata EHG Goldschmitt per il mercato nordamericano. Al contrario, il tipico slide-out nordamericano sarebbe anche interessante per i veicoli costruiti dal Gruppo Erwin Hymer. Il CEO di EHG Martin Brandt: “Oltre alle competenze complementari, abbiamo una profonda esperienza in aree simili in entrambi i continenti, che vogliamo raggruppare. Mi riferisco qui in particolare alla connettività, alla telematica e ai servizi digitali. Di conseguenza, riteniamo che nel complesso l’esperienza dei veicoli per il tempo libero sarà ancora più sicura, semplice e comoda per i nostri clienti. ”

Guardando al futuro, la digitalizzazione cambierà anche l’acquisto di un camper. I team di innovazione e design di Thor Industries in Nord America e il campo di innovazione del gruppo Erwin Hymer in Europa non stanno solo lavorando a soluzioni centrate sull’utente per oggi, ma stanno anche esaminando possibili scenari e concetti per il futuro. Una simulazione del team dell’EHG Innovation Camp al Caravan Salon di Düsseldorf ha mostrato l’influenza dei configuratori di realtà virtuale sulle attività future.
La rivoluzione digitale include anche un approccio più mirato ai potenziali clienti. Martin Brandt: “Il social marketing sta diventando un elemento chiave nel dialogo con i nostri clienti. È particolarmente importante per noi portare i nostri partner di vendita con noi e aiutarli a padroneggiare la rivoluzione digitale che sta cambiando il nostro business con processi e servizi che creano valore.”
Soprattutto, i primi sette mesi hanno dato a entrambi i CEO una chiara visione delle opportunità e del potenziale per il primo attore veramente globale nel settore del caravan. Al Caravan Salon 2019, Bob Martin e Martin Brandt hanno sottolineato la loro determinazione non solo di essere un giocatore forte, ma anche di guidare l’azienda come pacemaker e leader dell’innovazione a beneficio dei suoi clienti e del settore in tutto il mondo.