Il turismo è uno dei pilastri per l’economia italiana e incide in maniera considerevole sul Pil e sul mercato dell’occupazione. Ma non solo: è un settore in continua crescita e anche i dati parziali realtivi al 2017 vedono il nostro Paese tra i protagonisti del settore turismo nell’Unione Europea. Nuovi modi di vivere la vacanza e il tempo libero si stanno affiancando alla sempre considerevole fetta di mercato composta dal turismo più tradizionale.

Il viaggio diviene occasione per conoscere culture e tradizioni ma vi è anche la ricerca del benessere fisico attraverso sport e attività all’aria aperta, che viene definito appunto Turismo Attivo. E l’utilizzo dei veicoli ricreazionali ben si sposa con queste nuove tendenze. Al trekking, camminate e cicloturismo si accostano sempre più le escursioni con le e-bike e vi è una crescita del golf, sport considerato sempre meno d’élite grazie anche alle formule di tesseramento libero.

parma 3

Ecco quindi che in risposta a questa evoluzione Fiere di Parma ha creato un nuovo appuntamento fieristico, T&O-Turismo e Outdoor, dedicato al caravanning, al turismo attivo e agli sport all’aria aperta. La manifestazione si terrà presso i padiglioni della Fiera di Parma dal 15 al 18 febbraio 2018. Oltre agli 80.000 mq dedicati ai mezzi e alle destinazioni del turismo in libertà, un’area indoor di 30.000 sarà occupata dal mondo del ciclismo con un anello di oltre 700 metri per provare mountain Bike ed e-bike. Infine oltre 10.000 mq saranno dedicati al golf e nell’area sarà allestito un enorme campo pratica indoor.

Un format inedito per l’Italia quindi, dove si potrà scegliere la destinazione preferita e al contempo visionare i mezzi con i quali vivere l’esperienza del turismo in libertà. La fiera è stata presentata alla stampa con un incontro, che ha visto tra i relatori Evelina Christillin – presidente di Enit , Liviana Zanetti – presidente APT Regione Emilia Romagna, Simone Niccolai – presidente APC – Associazione Produttori Caravan e Camper e Antonio Cellie – ceo Fiere di Parma.