L’ ambiente che ci circonda ci regala spesso grandi emozioni; bisogna però riuscire a prendersene cura e rispettarlo.

La compagnia navale Corsica Sardinia Ferries che da quasi trent’anni approda al Golfo Aranci è impegnata in questa missione, e dal 2016 sostiene le attività di Worldrise in cui si pone attenzione all’ambiente marino e alle specie che lo abitano in particolare con il progetto “Il Golfo dei Delfini”.

L’associazione Worldrise Onlus, per il sesto anno consecutivo, è impegnata nel territorio di Golfo Aranci per la salvaguardia dei delfini.

La Biologa marina Cristina Fiori illustra come la specie protetta a livello internazionale Tursiops Truncatus, che frequenta le acque della cittadina, sia minacciata dall’impatto antropico a causa della sua distribuzione costiera.

Attraverso la foto-identificazione, che consiste nel fotografare la pinna dorsale e riconoscere gli esemplari in maniera individuale, potrà essere svolto un censimento dei delfini nell’intera area.

Il monitoraggio durerà fino a settembre 2019 e sarà effettuato insieme all’Associazione Me.Ri.S. – Mediterraneo Ricerca e Sviluppo.

Anche sulla terra ferma ci sarà una campagna di sensibilizzazione che vedrà coinvolti gli operatori turistici locali che avranno a disposizione alcune schede infografiche, tradotte nelle lingue straniere più diffuse, e applicheranno sulle imbarcazioni uno sticker sul quale saranno riportate le buone pratiche da seguire in caso si incontrasse in un gruppo di delfini.

Da sottolineare che dall’estate 2017, a bordo di quattro unità della flotta (Pascal Lota, Mega Express, Mega Express Four e Mega Andrea) è installato il software REPCET®, sistema informatico creato per ridurre le collisioni tra navi e grandi cetacei e per lo studio dei loro spostamenti, che permette di segnalare, condividere e ricevere in tempo reale, all’interno di una comunità, le posizioni dei mammiferi marini.

www.corsica-ferries.it