Nelle domeniche di luglio e agosto, tra draghi e cavalieri, al Castello di Gropparello vanno in scena le fughe nel tempo più straordinarie, riservate a chi ha il coraggio di affrontare le prove dettate dai segreti di un luogo antico, sulle cui pietre hanno vissuto draghi potentissimi divenuti alleati di maghi e cavalieri.

Alla tradizionale ricetta estiva di spiagge, ombrelloni e castelli sabbia, le colline piacentine rispondono con una ventata di avventure fantastiche tra le stanze e intorno alle mura di un castello vero, con tanto di draghi, cavalieri, maghi, orchi e streghe. Tutti i bambini saranno invitati a rispondere all’appello di Merlino, tornato dal suo esilio per salvare il maniero, minacciato da un oscuro presagio.

L’inquietante sogno che non ha fatto chiudere occhio al mentore di Artù riguarda una pericolosa armata venuta da lontano per minare la tranquillità del regno. Solo un drago bianco comandato da un giovane cavaliere – divenutone signore e padrone grazie alla fortuna di aver assistito al dischiudersi dell’uovo da cui era nato – avrebbe potuto porre un freno alle ambizioni di conquista dell’esercito.

Il sogno parlava di questo paladino come del primo cavaliere del drago, difensore del Castello di Gropparello. Merlino ha quindi atteso per tutto l’inverno che arrivassero giovani valorosi da accompagnare alla grande prova, una magica caccia al tesoro alla ricerca dell’uovo del drago, per sconfiggere gli eserciti nemici.

Ora il momento è giunto: i piccoli cavalieri arrivati da ogni dove, daranno vita ad una grande caccia al tesoro, alla fine della quale il più meritevole – che otterrà il titolo promesso – troverà l’uovo di drago.

Nel programma, anche una visita incantata, al seguito di personaggi in abito medievale, col compito di fare da guida in un viaggio tra la storia, i misteri e le fiabe custoditi dalle stanze del castello, e una grande avventura nel bosco, teatro delle vicende e delle imprese di cavalieri, maghi, orchi e streghe.