Ogni anno il German Camping Club (DCC) e la città di Essen assegnano un prestigioso riconoscimento a personalità e istituzioni che si sono fatte un nome nel settore del caravanning e quest’anno il premio è stato dato al Caravaning Industrie Verband e.V. (Civd) che, conseguentemente, ha donato 2.500 euro al Lernbauernhof Rhein-Main di Ober-Eschbach, l’organizzazione tedesca senza scopo di lucro, che ha l’obiettivo di fare familiarizzare bambini e adulti con la natura.

Nella fattoria di Ober-Eschbach i grandi e – soprattutto – i piccoli visitatori sono messi a stretto contatto con diversi animali, imparano a conoscere i metodi utilizzati nell’agricoltura moderna e l’uso delle più tradizionali forme, come la piantumazione degli alberi da frutto. Ricodiamo che  Caravaning Industry Association è l’organo rappresentativo dell’industria tedesca del caravaning. L’associazione, fondata nel 1962, ha sede nell’area del Reno-Meno da oltre 25 anni.

I suoi membri non sono solo i produttori tedeschi ed europei di caravan e motorhome, ma anche numerose aziende nel settore della fornitura, fornitori di servizi, istituzioni e associazioni pubbliche. Un recente studio dell’Istituto tedesco per la ricerca economica presso l’Università di Monaco (dwif) ha riconosciuto l’enorme importanza economica creata dal settore caravanning in Germania. I turisti con camper e roulotte generano un fatturato totale di 12,6 miliardi di euro per l’economia tedesca: migliaia di posti di lavoro dipendono da questo settore e, grazie a ciò, lo Stato beneficia anche di miliardi di entrate fiscali.

Caravaning e Lernbauernhof hanno un elemento in comune: entrambi sono sinonimo di esperienza e scoperta della natura. Comprendere i rapporti nella natura e conoscere chi conserva e utilizza l’ambiente è un argomento importante e trattato nella fattoria didattica, specialmente con i bambini. Dopo aver sviluppato la conoscenza della natura vogliono provarla ancora, anche da adulti; ecco che il caravanning diventa il sistema ideale per fare vacanza.

www.civd.de