Ha partecipato a più di 100 maratone, ultra-maratone e Ironman, ha gareggiato in Germania e in America, attraversato la Siberia e i deserti: Joey Kelly è un noto sportivo e, per la sua ultima sfida, Carthago lo ha supportato con un nuovo C-Tourer.

Lo scorso 14 gennaio, presso lo stand Carthago al CMT di Stoccarda, ha firmato autografi per i visitatori nel corso di una colazione organizzata dal marchio tedesco. “No Limits – Come raggiungo i miei obiettivi” è il titolo dell’attuale programma condotto dall’atleta, che sempre è alla ricerca delle sfide più difficili.

L’ultima è stata il Camper Van Challenge 2019: Joey Kelly ha viaggiato da Berlino a Pechino con un Volkswagen di circa 50 anni insieme con suo figlio Luke, senza soldi né provviste. Il suo team di supporto ha viaggiato in tutta comodità a bordo di un Carthago C-Tourer. Joey Kelly ha una grande esperienza con i camper.

Era un membro del gruppo musicale “The Kelly Family” che, durante la sua infanzia e adolescenza, ha fatto concerti in tutta Europa. Per controbilanciare la sua vita di musicista e manager del gruppo, Joey Kelly ha iniziato a praticare sport di resistenza.

Da allora ha preso parte a svariate sfide: viaggiò a piedi da Wilhelmshaven allo Zugspitze, in territorio tedesco, in soli 18 giorni. In inverno prese parte a una gara al Polo Sud a -40 gradi centigradi. Partecipò anche all’ultra-maratona di Badwater Run e percorse 217 chilometri dalla Death Valley (in California) in 43 ore, fino ad un’altitudine di 2.530 metri. Ha percorso circa 5.000 chilometri in bici da costa a costa alla Race Across America, negli Stati Uniti. Per la maratona Mauerweglauf intorno a Berlino Ovest, Kelly impiegò solo 27 ore e 27 minuti.