Cantiano è un paesino marchigiano situato ai piedi dell’Appennino, al confine con l’Umbria, che ogni anno diventa il luogo di un’affascinante e dettagliata rievocazione: la Turba.

La rappresentazione rievocherà la passione, la morte e la resurrezione di Cristo e si terrà venerdì 19 aprile.

L’evento inizierà fin dalle prime luci dell’alba con la tradizionale visita delle Sette Chiese e proseguirà nel pomeriggio con l’azione liturgica della Passione.

Ma i momenti più tragici, realistici ed emozionanti saranno quelli che si terranno in serata.

A partire dalle 20 ci saranno Laudi e canti tradizionali sui sagrati delle chiese.

Successivamente in Piazza Luceoli si metteranno in scena i momenti della cospirazione e del tradimento di Giuda.

Seguiranno l’Ultima cena e le drammatiche scene del processo da parte di Ponzio Pilato.

Alle 22.30 circa inizierà l’Ascesa al Calvario e, sul Colle Sant’Ubaldo, avverrà la maestosa Resurrezione seguita dalla sfilata finale dei personaggi verso la Collegiata di San Giovanni Battista.

Per questo importante avvenimento, come ogni anno, verranno realizzate imponenti scenografie e minuziosi costumi d’epoca verranno utilizzati dagli attori per rendere il tutto ancora più veritiero.

www.laturbacantiano.it