Le inedite forme d’arte dei paesi dipinti

Quando i muri delle case si trasformano in quadri e i paesi diventano musei all’aria aperta, anche una gita fuoriporta può rivelare inaspettate sorprese

Pinacoteche a cielo aperto, paesi dove la mano di provetti artisti o semplici appassionati hanno lasciato il segno sui muri delle case. I murales all’aria libera sono sempre più frequenti in diverse località italiane. Si può dire che non vi sia regione che non conti almeno un luogo con i muri dipinti. E se in alcune località gli affreschi sono a tema libero, in altre si focalizzano su un soggetto specifico. Qui ne presentiamo due in Italia centrale. Sul numero di marzo, ora in edicola

Sant’Angelo di Roccalvecce, un piccolo comune quasi dimenticato dell’Alto Lazio, lontano dalle direttrici turistiche più frequentate, sta rinascendo a nuova vita come il Paese delle Fiabe. Tutto è iniziato nel 2015 quando Alessandro e Gianluca Chiovelli decisero di dare vita all’Acas, Associazione Culturale Arte/Spettacolo e coinvolgere alcuni artisti.

Altra regione, altra località, altro tema. Questa volta sono i giochi di una volta e il paese è Azzinano, una piccola frazione di Tossicia, in provincia di Teramo. Siamo a ridosso del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga e Azzinano è un posto fuori degli itinerari conosciuti. Con questa iniziativa, nata nel 2001 per conto della Proloco, il borgo ha voluto far rivivere sui muri delle case quei giochi antichi che ormai non esistono più.

Le Riviste

È possibile acquistare la rivista Caravan e Camper Granturismo tutti i mesi in formato cartaceo, oltre che nel formato digitale su Magzter o Zinio.

 

GS Guida alla Sosta Italia cartacea dal 2000 è venduta in edicola, annualmente aggiornata da fine giugno a fine agosto.

 

È acquistabile durante le fiere di settore presso lo stand MAG Editori oppure richiedendone copia direttamente alla redazione o ancora online sempre su Magzter o Zinio.