A una prima occhiata i nuovi Iveco Daily, presentati al CNH Industrial Village di Torino, si si presentano con  nuovi fari a led, nuovi cerchi in lega ultraleggeri e il paraurti anteriore diviso in tre parti pensato per abbattere i costi in fase di eventuale sostituzione.

Tecnologia al servizio dell’autista: questo il claim per i nuovi modelli della casa torinese.

Guidare richiede sempre più attenzione, soprattutto nei centri abitati, e che con i nuovi sistemi di sicurezza presenti a bordo diviene più semplice, evitando gli incidenti a velocità ridotte grazie ad Advanced Emercency Braking Sistem e City Brake Pro: con questi sistemi il mezzo è in grado di intervenire autonomamente sul sistema frenante per prevenire collisioni a una velocità fino a 50 km/h e ridurre la gravità degli impatti a velocità superiori.

Nelle condizioni di traffico intenso, grazie all’impiego del Cruise Control adattivo e al Queue Assist, il veicolo segue il mezzo che lo precede diventando, secondo quanto dichiarato dal produttore, il primo veicolo da 7,2 tonnellate ad offrire queste due funzionalità.

Presenti anche i sistemi ProActive Lane Assist (che evita l’allontanamento involontario della corsia mediante un sistema di sterzo attivo), la funzione City che riduce lo sforzo di sterzata fino al 70% a basse velocità, il comodo freno di stazionamento automatico, l’Hill Descent Control e Traction Plus montati per la prima volta su un mezzo a trazione posteriore del marchio.

Da sottolineare la funzione Crosswind Assist – molto utile soprattutto per i veicoli ricreazionali – che, in caso di forti venti laterali, interviene per aiutare il conducente a mantenere la stabilità del veicolo.

Tecnologia significa anche connettività, un elemento che dal 2016 Iveco sta sviluppando grazie anche alla collaborazione con Microsoft, e che ha portato alla creazione dell’ applicazione Daily Business Up per la gestione del proprio veicolo da remoto tramite smartphone.

Inoltre, grazie al sistema Control Room, gli specialisti di Iveco possono monitorare lo stato del veicolo a distanza per prevenire il fermo macchina, intervenendo tramite manutenzioni programmate.

Elegantemente integrato nella plancia si trova il nuovo sistema multimediale costituito da un display TFT da 7 pollici ad alta risoluzione che permette di monitorare le funzioni principali del veicolo, integra la radio DAB ed è compatibile con Android Auto ed Apple CarPlay grazie alla funzione mirroring.

L’offerta motoristica vede in catalogo il motore da 2.3 litri con potenze da 116 a 156 cv e il 3.000 cc disponibile con differenti gamme di potenza che vanno da 160 a 210 cv, compresa la versione Natural Power a gas naturale compresso (CGN). Tutti i motori sono conformi alle ultime normative europee Euro 6D/Temp e promettono un risparmio fino al 10% di carburante.

www.iveco.it