Triora, il paese delle streghe

La Liguria è dai più considerata una regione “marittima” ed è conosciuta, da Levante a Ponente, principalmente per le sue mete balneari, ma la vera sorpresa di questo territorio è il suo meraviglioso entroterra che nasconde veri e propri tesori, ancora troppo poco apprezzati e valutati.

Triora, antico borgo medievale dominante la valle Argentina, è divenuto famoso per le streghe e del quale custodisce tra le sue mura vere e proprie opere d’arte.

Varcata la porta d’ingresso del paese, subito sulla destra, si trova il Museo Etnografico e della Stregoneria, la cui visita si consiglia di procrastinare  una volta terminata la gradevole passeggiata che porta attraverso un interessante itinerario di chiese, antiche vestigia ed evidenti tracce di un passato dal sapore “stregato”. Sul lato sinistro, quasi alla fine di Triora, infatti,  sorgeva quella che era la costruzione, detta “cabotina”, dove si tenevano i “sabba” e della quale ora non rimangono che poche e sconnesse pietre sovrapposte, ma sufficienti a rendere l’idea di ciò che fu in passato.

Una volta tornati sui propri passi si può accedere al museo www.museotriora.it. Al piano terra si trovano (ahimè, purtroppo imbalsamati!) diversi esemplari della fauna locale: lepri, volpi, galli forcelli, un’interessante e pregevole rappresentanza di bambole e giocattoli di latta antichi, poiché proprio qui erano fabbricati. Vi sono anche le ricostruzioni di due ambienti contenenti i semplici, ma sempre affascinanti, “mobili della nonna”, adornati di altrettanto antichi e preziosi pizzi e trine. Oltre a numerose carte geografiche della zona, risalenti a varie epoche, si possono osservare alcuni reperti archeologici di ere remotissime. Scendendo al piano inferiore ci s’imbatte immediatamente in una lunga serie di arredi e utensili appartenenti alla locale civiltà contadina, una vera e concreta testimonianza di come i nostri avi affrontavano la vita quotidiana. Infine, la “chicca” di questa piccola esplorazione: un paio di stanze interamente dedicate alla stregoneria, nelle quali si trovano ambientazioni sulla magia e sulla tortura e una notevole documentazione sul processo, qui avvenuto nel 1588, nei confronti di parecchie persone del luogo accusate e quindi condannate per l’esercizio della stregoneria. Prima di lasciare il paese non dimenticarsi di comperare il gustosissimo Pane di Triora: una vera bontà.

Le Riviste

È possibile acquistare la rivista Caravan e Camper Granturismo tutti i mesi in formato cartaceo, oltre che nel formato digitale su Magzter o Zinio.

 

GS Guida alla Sosta Italia cartacea dal 2000 è venduta in edicola, annualmente aggiornata da fine giugno a fine agosto.

 

È acquistabile durante le fiere di settore presso lo stand MAG Editori oppure richiedendone copia direttamente alla redazione o ancora online sempre su Magzter o Zinio.