Centinaia saranno le  iniziative nel 2021 dedicate a Dante.

Si snoderanno tra Ravenna e Forlì fino ai luoghi danteschi incastonati tra Romagna e Toscana. Le celebrazioni si chiuderanno con il concerto del Maestro Riccardo Muti domenica 12 settembre 2021, in piazza San Francesco, a Ravenna, e nei giorni successivi replicato a Firenze e Verona. Sono quattro i monumenti che simboleggiano la vita e la morte del Poeta a Ravenna. La Tomba di Dante e il vicino Quadrarco di Braccioforte, il Museo Dantesco, la Casa di Dante. Il sepolcro dantesco è tornato al suo volto originario grazie all’intervento di restauro progettato dall’architetto Camillo Morigia con una nuova illuminazione. Restaurato anche il Quadrarco. A pochi passi dalla tomba hanno sede il museo e la casa per i quali sono stati previsti i restyling rispettivamente per la primavera 2021. La città di Ravenna propone anche una decina gli itinerari in città e nei territori limitrofi che offrono una esperienza immersiva e una visione immaginifica dei luoghi dove Dante ha vissuto, come la pineta dove ha tratto ispirazione per la “foresta”, la Basilica di S. Francesco con la cripta sott’acqua, le case dei da Polenta.