Gli effetti del coronavirus e la decisione adottata dal governo e dagli stati tedeschi di vietare eventi importanti fino al 31 agosto 2020 hanno avuto un impatto anche sul Caravan Salon, la manifestazione che storicamente segna l’inizio della stagione per il mondo del caravanning europeo e che si tiene, normalmente, nell’ultima settimana di agosto.

Quest’anno era prevista proprio per il giorno 28, ma Messe Düsseldorf e il CIVD hanno deciso di posticiparne l’apertura al pubblico al 5 settembre per proseguire sino al 13.

Werner M. Dornscheidt, presidente e CEO di Messe Düsseldorf, oltre a ringraziare tutti i partner coinvolti nell’organizzazione, ha sottolineato la grande disponibilità delle aziende espositrici e di tutti gli attori coinvolti che ha portato proprio a concordare lo spostamento alle nuove date. Si è resa necessaria, naturalmente, anche la collaborazione delle strutture organizzatrici dell’ospitalità.

Ha proseguito dichiarando che la priorità per lo svolgimento della manifestazione sarà la sicurezza e la salute dei visitatori e di tutti gli espositori, dei dipendenti e delle persone che transiteranno nel polo fieristico. In collaborazione con il CIVD sono state sviluppate precauzioni e protocolli specifici che, grazie al continuo interscambio di informazioni riguardanti la pandemia con le autorità coinvolte, potranno essere modificati o implementati in tempi rapidi.