Assocamp in merito al fai da te

Assocamp offre alcune informazioni, consigli e avvertenze sul divagante fenomeno del fai da te. Inoltre consiglia anche una ricerca consapevole degli accessori, evitando la corsa al ribasso in voga sui social. La qualità e la sicurezza sono al primo posto.

Turista fai da te? Si! Manutenzione fai da te? Assocamp dice: meglio rivolgersi a un professionista.

Assocamp mette in guardia i proprietari di veicoli ricreazionali riguardo ai pericoli del fai da te per la manutenzione dei sistemi di bordo o per il montaggio di accessori. Gli aspetti evidenziati riguardano il rischio di procurare infiltrazioni. Ancora più serio quello derivante da interventi su impianti di gas elettrici e che “tocca” la sicurezza e la salute di tutto l’equipaggio. Il monito è non intervenire autonomamente sugli impianti sensibili dei veicoli ricreazionali Accompagnato da un altro importante messaggio dedicato espressamente al controllo dell’impianto gas e riscaldamento. Manutenzioni che in Italia, diversamente da altri Paesi, non sono obbligatorie, ma che andrebbero eseguite almeno ogni due anni.

I social e i rischi del fai da te

La campagna mira a combattere un fenomeno diffuso dai social media. I proprietari di veicoli ricercano gli accessori in base al prezzo, talvolta noncuranti della qualità. Assocamp segnala una proliferazione di interventi fai da te sull’impianto elettrico realizzati con giunzioni non a norma, cavi e relè sottodimensionati. I rischi derivanti sono il surriscaldamento, il malfunzionamento degli impianti ma, soprattutto, l’incendio a bordo. Pure spaventano gli interventi fai da te anche su impianti di refrigerazione e riscaldamento spesso alimentati a gas: provocano perdita di GPL all’interno dell’abitacolo o la pericolosa emissione di monossido di carbonio in caso di cattiva combustione o aerazione.

Conclusioni

Assocamp consiglia di rivolgersi ai concessionari, centri assistenza o installazione ufficiali: qui si possono trovare non solo prodotti di qualità, ma tecnici specializzati, formati e aggiornati che installeranno gli accessori ed eseguiranno la manutenzione dei veicoli a regola d’arte. La redazione di Caravan e Camper Granturismo si unisce a questo invito: sulle nostre pagine gli unici interventi fai da te pubblicati sono quelli che non interessano parti strutturali, l’impiantistica di bordo e l’installazione di accessoristica.

Le Riviste

È possibile acquistare la rivista Caravan e Camper Granturismo tutti i mesi in formato cartaceo, oltre che nel formato digitale su Magzter o Zinio.

 

GS Guida alla Sosta Italia cartacea dal 2000 è venduta in edicola, annualmente aggiornata da fine giugno a fine agosto.

 

È acquistabile durante le fiere di settore presso lo stand MAG Editori oppure richiedendone copia direttamente alla redazione o ancora online sempre su Magzter o Zinio.